63° Festival di Sanremo: la seconda serata minuto per minuto

Ed eccoci qui, in diretta con la seconda serata del Festival di Sanremo.

beppe

Il debutto è questa volta affidato a BEPPE FIORELLO, nei panni di Domenico Modugno. L’attore, in un breve monologo, racconta uno stralcio di vita del cantante, menzionando soprattutto la sua partecipazione al Festival (e indossando addirittura la stessa giacca azzurra indossata da Modugno al Festival di Sanremo del 1962). Fiorello dà inoltre prova delle sue abilità canore, cimentandosi in Vecchio frack e Tu sì ‘na cosa grande, quest’ultima dedicata alla commossa moglie di Modugno, presente in studio, a cui poi restituirà la giacca del marito.

Bar2

Ed ecco che Fazio presenta “la principessa del Festival, Luciana Littizzetto“! La platea si prepara ad accogliere la sua discesa e, in abito lungo e turchese, si presenta una vera bellezza israeliana, che lascia tutti di stucco (d’altronde ci si aspettava la Littizzetto): BAR REFAELI. Nel frattempo fa il suo ingresso anche la vera presentatrice, che inizia fin da subito a punzecchiare Fazio e Bar.

Il primo cantante in gara è un gruppo che più volte si è già esibito su questo palco: i Modà. Le due canzoni da loro proposte sono Se si potesse non morireCome l’acqua dentro il mare. I proclamatori della canzone prescelta dal pubblico sono Max Biaggi ed Eleonora Pedron, che dichiarano la vittoria di Se si potesse non morire.

E’ ora il momento di Simone Cristicchi che canta sulle note di Mi manchiLa prima volta (che sono morto). Per lui Jessica Rossi, medaglia d’oro di trap femminile alle Olimpiadi di Londra del 2012, proclama la canzone prescelta: La prima volta (che sono morto), per il 56%.

Litt - Bruni

Altra ospite della serata, CARLA BRUNI. L’ex modella e cantante si esibisce inizialmente in Chez Keith e Anita, tratta dal suo ultimo album, poi accompagna la simpatica conduttrice in un’originale rivisitazione di Quelqu’un M’a Dit, dal titolo La Chanson de Carla Bruni.

Torniamo poi al concorso, con Malika Ayane che si esibisce in Niente e E se poi, che ha la meglio per il 54%. In questo caso è Neri Marcoré nelle vesti di Alberto Angela a proclamare la canzone vincitrice.

Torna Bar Refaeli con un nuovo abito nero (una seconda pelle nera e traforata, per l’esattezza) che, dopo aver “suonato” per due secondi la batteria, presenta gli Almamegretta con Mamma non lo sa Onda che vai. La canzone prescelta, proclamata da Filippa Lagerback, è Mamma non lo sa con il 52% dei voti.

E’ ora il momento di Max Gazzé e le sue due canzoni in gara: I tuoi maledettissimi impegniSotto casa che, per bocca di Elisa di Francisca, Arianna Errigo e Ilaria Salvatori, ha la meglio sulla prima canzone.

E’ invece a Sanremo per la prima volta Annalisa, che si esibisce con Scintille Non so ballare. Carlo Cracco proclama la canzone preferita dal pubblico per il 55%, Scintille.

asaf

Il successivo ospite, presentato da Bar Refaeli in quanto entrambi israeliani, è ASAF AVIDAN. Il cantante canterà la nota One day, esaudendo al termine anche il desiderio di Fazio di ripetere il ritornello di essa.

Dopo diciassette anni Elio e le storie tese, in versione coro gospel, tornano al teatro Ariston con Dannati forever La canzone mononota. Questa volta tocca al giornalista Roberto Giacobbo dichiarare la canzone vincitrice che, per l’81%, è La canzone mononota. 

Torna a sbucare Alberto Angela (sempre interpretato dal simpatico Neri Marcoré) che intrattiene il pubblico con un simpatico siparietto in compagnia di Fabio Fazio.

Un pensiero va poi ai Ricchi e Poveri, e al lutto che ha colpito oggi stesso il trio. Uno dei componenti, Franco Gatti, ha infatti perso il figlio di soli 23 anni, per causa ancora da accertare.

Si inizia ora, alle 23,46 del 13 febbraio 2013, la Sezione Giovani del Festival di Sanremo. Questa sera saranno presentate quattro delle otto canzoni in gara, e due di esse saranno eliminate seduta stante. I quattro giovani sono Renzo Rubino con Il postino (amami uomo), Il Cile con Le parole non servono più, Irene Ghiotto in Baciami? e i Blastema in Dietro l’intima ragione. I due concorrenti che potranno continuare a concorrere sono Renzo Rubino e i Blastema.

Salutiamo Bar Refaeli e riaccogliamo sul palco, per un’improvvisazione da quanto si intuisce dalle parole di Fazio, Beppe Fiorello. Si conclude la serata con l’attore siciliano che si cimenta, in compagnia dei due presentatori, in Vecchio frack.

E anche per oggi i riflettori si sono spenti sul teatro Ariston. A domani, con tante altre novità

Buona notte🙂

Selena

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...