La lingua inglese alla portata di tutti

Do you speak english Ormai tutti lo sanno: la stragrande maggioranza degli italiani non sa l’inglese. Io sono una di loro. E pensare che sia alle scuole medie che al liceo ero tra i più bravini, me la cavavo insomma. Solo la prima volta che ho avuto davvero bisogno di parlare inglese (ero da qualche parte in vacanza), mi sono resa conto che qualcosa non andava. E’ normale che non riuscissi a pronunciare una frase (non chiedo mica tanto, bastava una sola frase!) di senso compiuto? O che, appena un turista straniero si avvicinasse per chiedermi un’informazione, delegassi subito il compito di rispondere a qualcun altro? No, ASSOLUTAMENTE NO! Ma d’altronde, dopo aver studiato per anni letteratura inglese senza concentrarsi mai sulla pronuncia esatta o senza esercitarsi in conversazioni, cos’altro avrei potuto fare? Forse avrei saputo raccontagli la trama esatta di Pride and Prejudice o la vita di Charles Dickens, ma chiunque mi trovassi davanti mi avrebbe considerata pazza. E soprattutto se ne sarebbe fregato. Insomma, un inglese viene in Italia per mangiare nel ristorante migliore o per ammirare i nostri bellissimi monumenti (eh già, lui avrà pure la lingua più conosciuta e usata del mondo, ma vogliamo parlare dei nostri tortellini, della nostra pizza e del nostro Colosseo?), non per farsi raccontare qualcosa che probabilmente sa meglio di noi! John Peter SloanUn settimana fa, dopo aver riflettuto riguardo questa mia mancanza, ho preso una decisione: devo migliorare il mio inglese! I corsi seri sono però troppo costosi e i miei risparmi, ahimè, non sono molti. Ho pensato di guardare qualche film in lingua originale, ma gli attori sembrano divertirsi a parlare così velocemente e a mangiarsi alcune lettere. No, quella strada non fa proprio per me.Fortunatamente, girando a caso per il web, ho trovato un video di John Peter Sloan. Ho iniziato guardandone uno, poi un altro e un altro ancora. E così anche i giorni successivi. Quello che mi ha colpito maggiormente è la semplicità con cui viene riassunto un concetto. Sloan sembra infatti aver colto il problema degli italiani, creando un metodo su misura per noi. Alla base di ciò penso proprio che continuerò a seguire le sue “video-lezioni” sperando che quest’estate, nel caso in cui qualche turista mi chieda informazioni, si possano notare i miei primi miglioramenti. Se anche voi, come me, volete fare qualcosa per perfezionare il vostro inglese, visitate un po’ questa pagina.

Selena

3 pensieri su “La lingua inglese alla portata di tutti

  1. I got this web site from my pal who told me concerning this web site and at
    the moment this time I am browsing this web page and reading very
    informative articles or reviews here.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...