4.3.2013 – Il concerto per Lucio, visto da noi…

4 marzo lucio dallaCarissimi amici lettori, noi c’eravamo! Eccoci qua pronti a parlare della nostra “avventurosa” serata di ieri. Se avete seguito recentemente il nostro blog, saprete sicuramente la grande attenzione che abbiamo dedicato a questo evento così, per celebrare nel migliore dei modi il compleanno del nostro amatissimo Lucio, abbiamo voluto essere presenti anche noi. Vista la numerosissima partecipazione di gente proveniente da ogni parte d’Italia, abbiamo pensato bene di recarci a Bologna in treno (nonostante noi abitiamo a meno di 30Km dal capoluogo emiliano), perché andarci in macchina avrebbe significato per noi l’equivalente di un suicidio! Una volta usciti dalla stazione di Bologna e consumato un rapidissimo pasto al Mac Donald’s, abbiamo imboccato a passo sostenuto via Indipendenza in direzione piazza Maggiore e ci siamo immediatamente resi conto che l’afflusso di persone al concerto era ben oltre le nostre aspettative. Giunti finalmente (in neanche 20 minuti) davanti alla piazza, di fronte ai nostri occhi… un muro infinito di persone!!! Non si riusciva a camminare senza ricevere spinte da tutte le parti e, viste le condizioni di “stipatezza” della piazza, abbiamo saggiamente optato per vedere il concerto dall’unico (ebbene sì!) maxischermo allestito all’incrocio con via Indipendenza, a ridosso di piazza Maggiore. Se voi dalla tv o dal centro della piazza avete goduto di 3 ore e passa di grande musica presentata dall’inossidabile Gianni Morandi, lo stesso non possiamo dire noi, che purtroppo siamo rimasti come dire… chiusi fuori per ovvi motivi di spazio (piazza Maggiore è “un buco” considerata l’affluenza di pubblico). A tal proposito verrebbe da chiedersi dove gli organizzatori abbiano visto le condizioni di sicurezza per fare questo concerto in un posto tanto piccolo e con così tanta gente. Sarebbe stato molto meno poetico, ma farlo allo stadio Dall’Ara o al Parco Nord sarebbe stato indubbiamente più comodo e sicuro per tutti, ma ormai è andata!
Tornando al concerto, possiamo dire di aver assistito (non senza innumerevoli disagi di cui parleremo tra poco) a momenti emozionanti, ottimi duetti, un bel balletto-fuori programma del Bologna fc sulle note di “Attenti al lupo” e attimi anche molto toccanti, come quelli che ci ha regalato Marco Alemanno, compagno di Lucio, con le sue letture. Azzeccati i simpatici intermezzi di vari momenti della vita di Lucio Dalla, che la RAI ha diffuso, oltre che in televisione, anche sul maxischermo dal quale abbiamo seguito l’evento.
Se non eravate anche voi presenti a Bologna, c’è qualcosa che ci teniamo a farvi sapere. Ieri sera, infatti, abbiamo visto comportamenti che col clima festoso della serata avevano ben poco a che fare. Innanzitutto la mancanza di rispetto di chi si è messo a fumare (e non solo sigarette), bere fino ad ubriacarsi, spingere e insultare, il tutto nel bel mezzo di un fiume di gente che non aveva il minimo spazio per muoversi… già, ci voleva un genio per capire che non c’erano spazi per passare e che fumare in faccia agli altri può dar fastidio! Ma pazienza, ormai a questo siamo abituati, specie ad eventi di questo genere. L’episodio più brutto però doveva ancora arrivare, e ci ha lasciati davvero senza parole. Ad un certo punto un signore vicino a noi, non riuscendo più a respirare bene a causa dello spazio vitale nullo che c’era tra la folla, si è sentito male e si è accasciato a terra. Una nostra amica ha avuto per fortuna la prontezza di chiamare subito il 118 e far sdraiare il signore con l’aiuto di altre due persone, mentre noi nel frattempo cercavamo di arginare il viavai di persone che continuavano a spingere e passare come se niente fosse. Non sono bastate nè le nostre grida di non spingere, nè l’arrivo degli infermieri. Infatti, nonostante la situazione fosse molto delicata, alcuni imbecilli da dietro insistevano per voler passare a tutti i costi spingendo e insultandoci sempre di più perché non li facevamo passare, ma soprattutto certa gente continuava a fumare tranquillamente a ridosso del signore che stava male…da non credere! I soccorsi sono stati comunque rapidi ed efficienti, ma volevamo sottolineare che ancora oggi nel 2013 c’è gente che quando una persona ha bisogno d’aiuto fa finta di niente e non dà una mano, anzi, addirittura ostacola i soccorsi intralciando le operazioni! Insomma, anche se per fortuna sono in minoranza, l’Italia è ancora piena zeppa di stronzi! (Scusate il termine, ma questo sono!) E così, come potrete immaginare, alla fine del concerto il nostro stato d’animo non era dei migliori, avremmo preferito raccontarvi solo di una bella serata con grandi artisti e tanta ottima musica…ecco, diciamo che per quanto ci riguarda la cosa migliore è stata sicuramente quella, il resto non lo vorremmo più vedere.
Vi lasciamo con le foto più belle del concerto!

Ciao Lucio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A presto!!!

Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...