LeggiAMO: “L’ombra del vento”, di Carlos Ruiz Zafon

L'ombra del ventoSono passati anni dalla prima volta che mi sono imbattuta in L’ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon. L’ho scovato per caso in libreria e sono subito rimasta affascinata dalla copertina. Forse per la sua semplicità, per i suoi colori così tenui o per le due figure, quelle di un padre e un figlio, che si tengono per mano, riempiendo così un po’ di quello spazio vuoto e cupo, avvolto dalla nebbia. La cosa strana è che, nonostante anche la trama mi attirasse, non l’ho mai comprato. Ho aspettato che una mia amica, dopo anni, lo leggesse e me lo consigliasse. Il giorno dopo ero già immersa nella lettura. Ancora qualche giorno e lo avevo già finito.


Probabilmente l’interesse nasce fin dalle prime pagine, grazie ad un’accurata descrizione della Barcellona intrigante di un tempo, accompagnata dall’idea che possa realmente esistere il Cimitero dei Libri Dimenticati, dove il protagonista Daniel Sempere, un bambino di appena dieci anni, viene accompagnato dal padre e dove ha inizio la movimentata vita del ragazzino.
Fin da subito il lettore è coinvolto a 360° (TRECENTOSESSANTAGRADI rende meglio l’idea!), scaraventato in una situazione di mistero che si districherà solamente pagina dopo pagina, evento dopo evento, scoperta dopo scoperta.
Vi chiedo scusa, ma non ho intenzione di proseguire molto nella descrizione del libro altrimenti rischio di raccontarvi tutto. Purtroppo sono fatta così, se uno mi dà la possibilità di parlare di una cosa (soprattutto se mi ha particolarmente colpita) rischia di essere travolto da una raffica di informazioni per ore, ore e ore. Dalla mia bocca quindi, dal momento che non sono qui per rubarvi tempo prezioso e non voglio rovinarvi la lettura di questo libro, non uscirà neanche la più misera anticipazione.
Correte subito in libreria a comprare L’ombra del vento perché ne varrà la pena, davvero!

Selena

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...