Ce la facciamo una bella birra alla mer…?

un, kono kuro birra feci elefanteTOKYO – Per chi non avesse ancora colto il sottile riferimento del titolo stiamo parlando proprio di quella cosa! In Giappone è appena stata inventata una birra molto “particolare”, che viene ottenuta dalla macerazione di chicchi di caffè precedentemente digeriti da simpaticissimi elefanti thailandesi, in poche parole si tratta di una birra ottenuta direttamente dalle feci di questi pachidermi. Un procedimento che però costa caro: per ottenere 1 kg di chicchi utilizzabili occorre farne ingerire agli elefanti ben 33 kg.
Ma le stranezze non finiscono qui, la bevanda infatti, ha un nome che in giapponese significa letteralmente “escrementi” cioè Un, Kono Kuro. Prodotta dal pioniere dell’innovazione del settore, il birrificio nipponico Sankt Gallen, ha deciso di apporre sull’etichetta di questa birra un disegno inequivocabile che svela l’esatta provenienza del prodotto: una freccia parte da sotto il disegno dell’elefante e porta a dei grani di caffè, da qui un’altra freccia rimanda alla fermentazione e l’ultima freccia porta dritti dritti ad un bel boccale di birra. Nonostante la birra in questione sia stata lanciata per scherzo il primo di aprile, ha riscosso da subito un grande successo andando veramente a ruba… i gusti son gusti!

Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...