12 maggio 2013: origine e idee regalo per la Festa della Mamma

Mamma5È Lei che ci ha messo al mondo dopo nove mesi di attesa, è Lei che ci ha amato fin dal primo momento che ha scoperto di essere incinta, sempre Lei donerebbe la propria vita per noi, i suoi figli.
Ed è proprio a Lei, alla MAMMA, che è dedicato il post di questa piovosa domenica di maggio.

Tra una settimana esatta, domenica 12 maggio, in Italia (e non solo) si celebrerà la Festa della Mamma.

Ma come è nata questa ricorrenza?
Pare abbia un’origine davvero antichissima e, non potendo riportare in poche righe l’intera storia dell’umanità, cerchiamo di riassumervela un po’ come meglio riusciamo.

Mamma2Il desiderio di dedicare alla figura materna un’intera giornata risale all’antica Grecia, nei confronti di Rea. Questa figura mitologica riuscì a scappare dal marito Crono, evitando in questo modo che egli ingoiasse il suo neonato figlio Zeus, come era accaduto a tutte le precedenti creature. Così i Greci decisero di dedicare proprio a lei un giorno di festa all’anno.

Anche le popolazioni di Roma e dell’Asia Minore seguirono il loro esempio, dedicando una settimana di festeggiamenti (detta Floralia) a Cibele, considerata la personificazione della Madre Terra.

Ci avviciniamo lentamente ai giorni nostri, facendo una piccola pausa nel 1600, in Inghilterra. Qui, la quarta domenica di Quaresima, era chiamata Mothering Sunday, cioè La domenica delle mamme. In occasione di questa ricorrenza, le donne povere che lavoravano presso famiglie ricche godevano del tanto atteso “giorno libero”, potendo così tornare dalle loro famiglie.

IMG_8105

Solo il 10 maggio 1908, dopo il fallimentare tentativo di Julia Ward Howe di istituire questo festeggiamento nel 1870, in Florida si celebra la prima Festa della mamma. Sei anni dopo, esattamente la seconda domenica del maggio 1914, il presidente Woodrow Wilson istituisce la Giornata nazionale della mamma.

Ma parliamo ora della nostra amata Italia. Da noi questa celebrazione fu introdotta solamente nel 1956, grazie all’intervento del senatore Raul Zaccari. Come in America, anche qui è sempre stata festeggiata la seconda domenica di maggio.

Abitudine di questa festa è quella di fare un regalo alla propria madre, anche solo un piccolo pensiero che la renda felice e le mostri il nostro affetto.
In questo abbiamo cercato di venirvi incontro. La nostra Elisa ha infatti realizzato una cornice con le sue manine da artista, di cui vi riportiamo foto e spiegazioni.
Abbiamo preferito optare per qualcosa di semplice, in modo che ognuno di voi possa essere in grado di realizzarlo, magari facendosi aiutare dal fratellino più piccolo, per rendere ancora più felice la vostra mamma.

1.1Prendete del cartoncino che trovate in casa, senza dover impazzire per comprarlo.Volendo potete utilizzare anche quello che si trova in fondo ai block-notes…non si butta via niente!
Tagliate un rettangolo della dimensione della cornice che volete ottenere, poi create un buco al suo interno, sempre rettangolare, da cui si vedrà la foto.
(Se, invece, non avete un pezzo di cartoncino abbastanza grande, potete tagliare separatamente ogni lato, poi attaccarli tra loro con lo scotch di carta, come in foto.)

2.2Ora, per rendere più rigida la struttura della nostra cornice, ricopritela con pezzi di carta di giornale. Spezzettate quindi i fogli di un qualsiasi quotidiano e attaccateli al cartoncino utilizzando colla vinilica diluita in acqua.
Continuate fino a ricoprire tutta la superficie in modo omogeneo.

3.3Il risultato dell’operazione è, all’incirca, questo.
Lasciate asciugare il tutto.

4.4Una volta asciutto colorate la cornice con tempere o colori acrilici. Scegliete la tinta che preferite, ma è consigliabile utilizzare colori chiari per facilitare la realizzazioni di decori. Noi abbiamo optato per il bianco.
Lasciate nuovamente asciugare.

5.5Una volta spennellato per bene il colore e ottenuto un risultato omogeneo, lasciate asciugare.

6.6Con una matita realizzate un disegno. Noi abbiamo scelto una scacchiera a righe ondulate, voi però potete decidere di tracciare righe diagonali, cerchi, quadrati, rombi…

7.7Scegliete un altro colore (noi abbiamo utilizzato il turchese), anch’esso a tempera o acrilico, e riempite alcune caselle, alternandole a quelle bianche.

8.8Lasciate asciugare anche l’ultimo strato di tempera.

9.DSCF8028Ora decorate la cornice come preferite. Noi, utilizzando tempera nera, abbiamo aggiunto due scritte, una farfalla e qualche fiore.
Voi liberate la vostra fantasia e sbizzarritevi!!!

Ora lasciate asciugare per l’ultima volta il vostro capolavoro.

Girate poi la cornice e attaccate un gancio, che vi servirà per appendere la cornice al muro.
Infine non vi resta che scegliere una foto (leggermente più grande del buco interno che avete tagliato) e incollarla sul retro.

Buon lavoro e buona festa della mamma a tutti🙂

Selena, con la collaborazione di Elisa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...