LeggiAMO: “L’inganno della morte”, di Guglielmo Scilla

Due sono le cose certe: l’inizio e la fine.
Persino la morte ha un inizio e una fine.
Forse.
Esistono storie che hanno un inizio e una fine.
Altre, invece, iniziano solo finendo. 

Guglielmo Scilla, L’inganno della morte

Copertina L'inganno della morte

Da bravi fans di Guglielmo Scilla (in arte Willwoosh), nonché da appassionati di libri, noi di Bastaunclick non potevamo farci scappare questa occasione: leggere e recensire il romanzo d’esordio del giovane youtuber. Si tratta de L’inganno della morte, un romanzo fantasy piuttosto particolare.

Il protagonista del romanzo è Daniel, un ragazzo di sedici anni apparentemente come tanti altri suoi coetanei. Da quando ha perso il padre vive con la madre Olimpia, “un donnone sulla quarantina avanzata”, con cui parte per un soggiorno estivo a casa di nonna Matilde.
Fin da subito la sua permanenza si annuncia però inconsueta: Daniel ha delle strane visioni, di cui non riesce ad intuire la natura. Come se non bastasse, è stato scelto come partecipante del “Palio delle torce”, a cui la nonna lo ha precedentemente iscritto in gran segreto. Si tratta di una gara a cui ogni anno prendono parte nove ragazzi del paese, estratti a sorte fra tutti gli iscritti. Lo scopo dei partecipanti è quello di portare una torcia infuocata dalla collina fino al mare, facendo attenzione a mantenere accesa la fiamma e superando le trappole degli organizzatori. Il tutto indossando costumi raffiguranti diversi animali, come il leone, la volpe, l’ariete, il piccione, il ragno, l’asino, il polpo, il castoro e, infine, anche il bruco. E proprio quella del bruco sarà la gilda che verrà rappresentata da Daniel. Quella da sempre più sfortunata e malvista da tutti in quanto non è mai riuscita ad aggiudicarsi la vittoria. La fortuna sembra però essere dalla parte del ragazzo che, nonostante qualche esitazione iniziale in seguito ad un’altra visione, scatta all’inseguimento degli avversari, riuscendo a vincere la gara. La sfortuna, però, si farà viva poco dopo, durante i festeggiamenti, quando Daniel cade (accidentalmente?) dalla roccia su cui si stava arrampicando e muore, in circostanze misteriose.
Al risveglio il ragazzo si trova in un mondo tutto nuovo nel quale, con l’aiuto di tre guide ed un’amica speciale, cercherà di capire cosa sia realmente successo quella maledetta notte.

Per essere al  suo primo romanzo Willwoosh ha fatto davvero un bel lavoro. Il libro scorre bene dalla prima pagina fino allo sbarco di Daniel nell’Oltretomba, dove la storia diventa molto più intricata e avvincente. In tutta la sua lunghezza risulta essere ricca di suspance e colpi di scena, mantenendo così sempre accesa la curiosità dei lettori e risultando coinvolgente fino all’ultimissima pagina.
L’unica pecca riguarda i troppi nomi e i troppi luoghi da ricordare, tutti così fondamentali per comprendere la trama che, se te ne sfugge uno, rischi di fare un po’ di confusione.

Non c’è che dire, il nostro Guglielmo riesce a vestire i panni di youtuber, attore (da oggi, 21 novembre, lo potete ammirare al cinema in Fuga di cervelli, di Paolo Ruffini), conduttore radiofonico (su Radio Deejay) e romanziere, con la massima disinvoltura. Quindi, mentre noi aspettiamo il seguito del romanzo (perché ci sarà vero? Il finale ci ha lasciato un po’ perplessi, con la sensazione che non sia finita qui), continuiamo a goderci le perle che sforna sul suo canale Youtube. Anzi, perché non ci date un’occhiata anche voi? Se non avete ancora visto i suoi video, è il momento di iniziare! Cliccate qui, non ve ne pentirete.

Ps: Vai GUUUUUU!!!

Selena e Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...