LeggiAMO: “La rondine fuggita dal paradiso”, di Hyok Kang e Philippe Grangereau

Hyok Kang - la rondine fuggita dal paradisoRieccoci, dopo qualche tempo, a parlare di libri. Il libro che recensiamo in questa occasione parla della dittatura nordcoreana. Il protagonista di questa storia è Hyok Kang, un ragazzo che è riuscito, dopo mille avventure, a fuggire dall’orribile dittatura del paese asiatico. Si tratta di una biografia, ovvero della sua vera esperienza, che il giornalista francese Philippe Grangereau ha tradotto in libro.

Hyok vive fin dalla nascita nel villaggio di Unsong, in Corea del Nord. Lui è un ragazzo vispo che, tra scuola e “obblighi” dettati dal regime, vive la sua vita come tutti i suoi amici.
Un ragazzino apparentemente come tanti, insomma. Ma la vita, in quel paese, è qualcosa di disumano. A poco a poco infatti, durante la lettura viene snocciolata una serie di usi e costumi del suo paese che, per chi non avesse mai approfondito l’argomento, lascia a tratti davvero senza parole per la loro violenza e barbarie.
Per esempio, quando una persona viene condannata a morte, qualunque cittadino (giovanissimi compresi) deve assistere in piazza alle esecuzioni pubbliche. In quel paese tutti vivono nella povertà più assoluta, il cibo viene razionato dallo stato e scarseggia ovunque. In molti muoiono di fame ma, nonostante tutto, inneggiano in ogni occasione al loro leader (nonché dittatore all’epoca dei fatti raccontati nel libro) Kim-il-Sung. Persino i libri di storia, sui quali studia il piccolo Hyok, sono assolutamente inventati di sana pianta per rendere ancora più invincibile ai loro occhi il despota nordcoreano. Un giorno però tutto cambia. Esasperata dal regime, la famiglia di Hyok decide di scappare e non tornare mai più. Da qui in poi, dopo tante peripezie, la nostra “rondine” comincia una nuova vita, quella vera.

Consiglio a tutti di leggere questo libro, sia perché ci racconta gli aspetti meno conosciuti della dittatura in Corea del Nord, ma anche e soprattutto per la straordinaria avventura vissuta sulla propria pelle da questo coraggiosissimo ragazzo che merita di essere letta ed apprezzata.

Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...