LeggiAMO: “Gli istanti si spezzano a metà”, di Antonio Riccardo Petrella

Gli istanti si spezzano a metàCiao a tutti! Torniamo a parlare di libri e, in questa occasione, lo facciamo con un romanzo molto particolare. Quello che recensisco oggi è un libro inerente a tematiche che, purtroppo, sono molto comuni. Anche se ci scoccia ammetterlo, almeno una volta nella vita, sarà capitato a tutti noi di provare gelosia o un pizzico di invidia verso qualcuno, giusto? E ad alcuni sarà anche capitato di sentirsi solo ed incompreso per qualche attenzione non ricevuta o magari per una mancanza di affetto. Bene, in questo romanzo di Antonio Riccardo Petrella questi “ingredienti” ci sono tutti. L’autore ha infatti saputo inserire in una trama mai banale ciascuno degli stati d’animo sopra citati e, sapientemente, ha unito il tutto ad una misteriosa ed inquietante vicenda ai limiti del paranormale che ha luogo a Torino.

Mara è la protagonista di questa storia (nonchè la voce narrante). Siamo nel settembre 2009. Lei è una 35enne, fa la direttrice di banca e vive nel capoluogo piemontese ma, sin dalle prime pagine, ritorna indietro con i ricordi in un lungo flashback. Mara ora ha solo 8 anni ma, a questa età, si chiama ancora Carla ed ha anche una sorellina minore, Beatrice, molto diversa da lei caratterialmente. Beatrice infatti è più aperta e solare di lei che, al contrario, è molto più schiva e, col passare del tempo, sviluppa ben presto una forma di insofferenza proprio nei confronti della sorella minore. Il motivo di questa grande gelosia, senza dubbio, è il fatto che Beatrice (essendo più piccola) è la più coccolata e la più protetta da parte dei genitori. Insomma, la figlia prediletta. Carla ha un’unica vera amica, ovvero sua nonna, l’unica persona in grado di capirla e consolarla nei momenti peggiori che, giorno dopo giorno, diventano sempre più frequenti e difficili da gestire.

In un giorno qualunque, però, tutto cambia radicalmente. Le vite delle due sorelle, da qui in poi, non saranno mai più quelle di prima. Una triste vicenda mette Carla, ancora troppo piccola e accecata dalla gelosia per ragionare in modo razionale, di fronte ad un bivio che la porterà successivamente a convivere con un segreto pesantissimo ed un enorme senso di colpa.
Passano gli anni e, dopo questo choc, Carla diventa Mara. Tutta la trama si concentra nella magica atmosfera torinese, in una misteriosa piazza ricca di enigmi e tristi presentimenti che, dopo lunghe ricerche, condurranno la protagonista verso una verità ancora più sconvolgente. Non preoccupatevi, capirete tutto alla fine del libro🙂

Se dovessi riprendere un concetto dopo aver letto questo bellissimo libro è proprio questo: tutte le cose che viviamo hanno un inizio e una fine, ma c’è sempre quell’attimo in cui gli istanti si spezzano e tutto viene deciso, si trasforma, non è più come prima. Quel momento preciso porta sempre a una conseguenza. A volte non ce ne rendiamo conto ma basta una piccola scelta, come un sì o un no, per cambiare il resto della nostra vita. E’ già tutto scritto o possiamo cambiare il nostro destino? Questo è il punto centrale a cui ruota intorno tutta la trama. L’autore secondo me è stato bravissimo. Con il racconto di queste due sorelle ha infatti incarnato alla perfezione una moltitudine di sentimenti che, forse per vergogna, siamo soliti nascondere o comunque non accettare e che forse, a volte, ci è capitato di provare. Ma la trama non è solo significativa da questo punto di vista. Oltre ad essere scritta in modo molto fluido e piacevolissima da leggere, grazie agli inquietanti misteri che la protagonista è chiamata ad affrontare, ti prende dall’inizio alla fine. Cos’altro aggiungere, niente, semplicemente vi stra consiglio questa lettura. Non ve ne pentirete!

Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...